Contenuto principale

Messaggio di avviso

Consiste nella dichiarazione del trasferimento della residenza nel Comune di Porto Mantovano da altro comune Italiano o dall'estero.
E' indispensabile abitare già presso la nuova abitazione alla quale deve essere stato assegnato il numero civico.

Chi può presentare la dichiarazione

La dichiarazione può essere effettuata da un cittadino maggiorenne componente della famiglia che si trasferisce o da altra persona con delega. La dichiarazione deve essere firmata da tutti i componenti maggiorenni che si trasferiscono.

Quando dichiarare

Il nuovo indirizzo presso il quale ci si trasferisce (numero civico, scala, piano, interno) deve essere dichiarato all'ufficio anagrafe entro 20 giorni dal momento in cui si dimora a Porto Mantovano nel nuovo immobile. Si ricorda che la dichiarazione è resa ai sensi degli articoli 75 e 76 del DPR 445/2000 e pertanto, qualora mendace, comporta le responsabilità ivi previste.

Cosa dichiarare

Oltre ai dati anagrafici di tutti i componenti il nucleo familiare, devono essere dichiarati anche i dati della patente (numero, categoria, data, ente di rilascio, scadenza) e delle targhe dei veicoli (auto, motocicli, rimorchi e ciclomotori) intestati a tutti coloro che si sono trasferiti.
Il Comune trasmette i dati alla Motorizzazione civile che procede all'aggiornamento dell'archivio nazionale dei veicoli di cui agli articoli 225 e 226 del codice della strada (d.lgs. 30/4/1992 n. 285) (con la modifica introdotta dall'49 comma 5 ter lett. h) n. 1 del decreto legge 16/7/2020 n.76, convertito in L. 11/9/2020 n. 120, all’art. 94 comma 2 del codice della strada, non viene quindi più inviato al cittadino il tagliando adesivo di aggiornamento da applicare sul documento di circolazione, mentre il cittadino stesso, tramite il sito web del Portale dell’Automobilista, può scaricare l'attestazione contenente i dati di residenza da esibire in caso di necessità).

Modalità di presentazione della dichiarazione

Allo sportello il dichiarante presenta:

  • se di cittadinanza italiana: carta di identità, codice fiscale, patente e libretti (in originale o fotocopia integrale leggibile) dei veicoli intestati e immatricolati in Italia (auto, moto, caravan, rimorchi...) di ciascun componente della famiglia. Per i minori non in possesso di documento di identità la tessera sanitaria.
    Utilizzare il modello di  pdf Dichiarazione di residenza italiani 2015 (43 KB)
  • se cittadino della Unione Europea:carta di identità straniera o passaporto, codice fiscale e attestazione di regolare soggiorno in Italia per il cittadino comunitario se proveniente da altro Comune italiano o le condizioni riportate dal decreto legislativo 30/2007 se proviene dall'estero. Inoltre per provare i rapporti di stato civile e parentela tra i componenti della famiglia, documenti in originale con traduzione in italiano e legalizzazione (salvo esenzioni in base a convenzioni).
    utilizzare il modello di  pdf Dichiarazione di residenza comunitari 2015 (63 KB) e  il modello pdf Allegato B iscrizione comunitari (200 KB)
  • se cittadino extracomunitario: passaporto, codice fiscale e permesso di soggiorno (o ricevuta postale di richiesta di rinnovo del permesso) per i cittadini extracomunitari. Inoltre per provare i rapporti di stato civile e parentela tra i componenti della famiglia, documenti in originale con traduzione in italiano e legalizzazione (salvo esenzioni in base a convenzioni).
    utilizzare il modello di pdf Dichiarazione di residenza extracomunitari 2015 (58 KB) e il modello  pdf Allegato A iscrizione extracomunitari (7 KB)

 La dichiarazione di residenza può essere presentata con una delle seguenti modalità:

  • personalmente allo sportello;
  • a mezzo raccomandata all'indirizzo postale Comune di Porto Mantovano, ufficio anagrafe, strada Cisa 112, 46047 Porto Mantovano (MN);
  • via fax al numero 0376 389029;
  • per via telematica all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  purchè la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale, oppure mediante la casella di posta elettronica certificata del dichiarante, oppure tramite posta elettronica semplice purchè la dichiarazione rechi firma autografa, sia stata acquisita mediante scanner e sia stata trasmessa accompagnata dalla copia del documento d'identità del dichiarante.

 Inoltre le dichiarazioni possono essere rese tramite un soggetto, terzo rispetto all'interessato, munito di potere di rappresentanza conferito e trasmesso con le stesse modalità di cui sopra.
L'Ufficiale d'Anagrafe provvederà, nei due giorni lavorativi successivi, alla registrazione delle dichiarazioni ricevute, fermo restando che gli effetti giuridici decorrono dalla data di presentazione delle stesse.

Controlli e sanzioni

Gli accertamenti sono effettuati successivamente alla registrazione della dichiarazione del cittadino che, entro due giorni lavorativi, potrà già ottenere il certificato di residenza.
Se entro 45 giorni dalla registrazione l'interessato non riceve comunicazioni circa eventuali requisiti mancanti o gli esiti negativi degli accertamenti svolti, la pratica si considera definita.
Per agevolare le verifiche relative alla residenza, il cittadino può esibire copia del titolo che gli consente di disporre dell'alloggio (ad esempio: contratto di locazione o di comodato, atto di proprietà, ecc.). Inoltre è opportuno indicare i dati ulteriori, utili a definire la pratica, utilizzando il  pdf Modulo dati aggiuntivi per residenza. (14 KB)
In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli artt. 75 e 76 del Dpr 445/2000 (relativamente alla decadenza dai benefici e alle sanzioni penali) e l'art. 19, comma 3, del Dpr 223/1989 (segnalazione alle autorità di Pubblica sicurezza) e viene ripristinata la posizione anagrafica precedente.

Normativa di riferimento

D.l. n. del 9 febbraio 2012, convertito in Legge n. 35 del 4 aprile 2012.D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa".Regolamento anagrafico DPR 223/1989

Per informazioni

Dal 26.2.2018 lo sportello anagrafe di Strada Cisa 112 è aperto dal lunedì al sabato dalle 08.20 alle 12.30 nonchè il giovedì con orario continuato dalle 08.20 alle 16.20. Tel. 0376/389026-28 fax 0376/389029.  Lo sportello di Soave, via Fausto Coppi, n. 31, è aperto il mercoledì dalle 08.30 alle 10.30. Tel. 0376 350050. PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.